Alessia Principe nasce 33 anni fa a Cosenza, città alla quale rimane legata fin dalla sua infanzia nonostante le sue origini siano da attribuirsi a Domanico, graziosissimo borgo alle porte della città.

Da bambina passa parte del tempo nella storica merceria dei nonni.
Dopo aver conseguito la maturità scientifica, si iscrive alla facoltà di Ingegneria per l'Ambiente ed il Territorio all' Unical e nel 2014 consegue la laurea specialistica con 110/110 e lode ed encomio da parte della commissione. 
La passione per la gioielleria occupa un grande spazio nella sua vita. 
Da piccola rimane incantata dalle passamanerie colorate e decorate, dai lustrini e dai componenti sbrilluccicosi che la nonna tirava fuori dai cassetti, scrigni di meraviglie per i suoi ingenui occhi di bambina.
Passano gli anni, ma non quella "ingenua meraviglia" che diventa più matura e si trasforma in creatività e voglia artistica di espressione, tanto che realizza con ago e filo e con alcuni di quegli elementi, che prima ammirava con estremo stupore nella merceria dei nonni, i bijoux che prima osservava nelle vetrine durante le passeggiate su Corso Mazzini.
Dopo un' importante parentesi romana, durante la quale l'artista perfeziona la tecnica, si trasferisce a Cosenza dove ora vive.
Le tecniche usate sono essenzialmente quelle che appartengono al ricamo e alla tessitura con perline alle quali, ultimamente, si è aggiunta l'antica tecnica orafa di microfusione in cera persa. 
La fonte di ispirazione è la sua Terra che ha capito di amare ancora di più durante gli anni romani: "Nulla può sostituire i colori del mare, del sole, i profumi e gli odori della tua Terra, le suggestioni della sua arte che inconsapevolmente scorrono nelle vene" con queste parole l'artista mostra tutto il suo attaccamento ad una Terra, quella di Calabria, che potrebbe dare tanto ai giovani artisti.

 

Ha partecipato a diversi concorsi internazionali sulla creazione di gioielli artigianali quali:

Battle of the Beadsmith classificandosi tra le prime 50 artiste al mondo

Concorso "Swarovski" di Perles and Co classificandosi tra le prime 10 finaliste

Concorso "Swarovski" di Fire Mountain Gems classificandosi come finalista.

Usa materiali di Alta Qualità che non deteriorano nel tempo e il suo lavoro comprende anche un'accurata ricerca di particolari, i quali fanno dei suoi gioielli Pezzi UNICI non RIPRODUCIBILI.